CookiesAccept

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

A-gire insieme per l'acqua

 

ico acqua internasengir provvCostruire i principi di una gestione partecipata ed efficace dell'acqua sostenendo una buona governance e la condivisione dei saperi

 

DOVE

Senegal, 24 comuni della Regione di Sédhiou (Casamance)

 

DURATA

36 mesi

 

descrizione

In Senegal le risorse idriche sono distribuite in modo non uniforme sul territorio per ragioni geografiche e climatiche. Tra i principali problemi legati all’accesso della popolazione all’acqua potabile si riscontra la mancanza di strumenti legislativi o di politiche di pianificazione e gestione delle risorse, la scarsità di finanziamenti per migliorare la manutenzione dei servizi, l’inquinamento crescente e la salinizzazione delle falde. La regione di Sédhiou comprende due grandi corsi d’acqua, il fiume Casamance e il suo affluente Soungrougrou attorno alle cui sponde si sviluppano i 24 comuni interessati dal progetto di ACRA, vale a dire un’azione pilota che, in stretta collaborazione con il ministero dell’Idraulica, intende creare le condizioni favorevoli ad una gestione partecipata delle risorse idriche sia a livello di istituzioni locali sia della popolazione. Questa iniziativa nasce nel quadro del Programma d’Azione per la Gestione Integrata delle Risorse Idriche (PAGIRE) che definisce l’approccio nazionale per una gestione dell’acqua che coinvolga maggiormente la dimensione locale.


 

OBIETTIVI

Obiettivo specifico:

  • Sviluppare meccanismi di coordinamento e di partecipazione degli attori alla GIRE per il miglioramento della governance dell'acqua e la diffusione di competenze.

L'intervento si focalizza su tre assi d’intervento:

  • Aggiornare ed armonizzare le informazioni sulle risorse idriche per renderle facilmente disponibili  (attraverso una piattaforma digitale e e una cartografia interattiva online).
  • Formare i rappresentanti delle collettività locali e la popolazione sull’utilizzo responsabile e sostenibile dell’acqua
  • Definire dei Piani d’Azione specifici per ogni comune e istituire dei Comitati Locali dell’Acqua per la gestione, la risoluzione dei conflitti e la presa di decisioni.

 


 

ATTIVITà

  • Creazione di una piattaforma digitale ed accessibile liberamente sullo stato attuale delle risorse idriche grazie alla raccolta sistematica di dati sul terreno su supporto digitale e all’aggregazione dei diversi studi settoriali nei due sotto-bacini.
  • Sessioni di sensibilizzazione e di informazione rivolte agli attori delle istituzioni locali sulle problematiche legate alla risorsa idrica e sull’importanza di una gestione consapevole e sostenibile.
  • Selezione e formazione di 24 agenti comunali (uno per ogni comune) per l’accompagnamento del processo di gestione integrata dell’acqua nei loro rispettivi comuni e territori.
  • Creazione e rafforzamento di 24 Comitati Locali dell’Acqua a livello comunale e 2 a livello di sotto-bacino composti da membri di istituzioni ed attori locali per la gestione coordinata e decentralizzata delle risorse idriche.
  • Accompagnamento alla realizzazione di un Piano d’Azione per la gestione integrata dell’acqua a livello di sotto-bacino, supporto alla formulazione di proposte progettuali e alla ricerca di finanziamenti con azioni specifiche in ogni comune coinvolto.

 


 

IMPATTO

Beneficiari diretti:

1536 attori locali tra cui:

  • 720 membri dei 24 Comitati comunali dell’Acqua e dei 2 comitati di sotto-bacino
  • 336 membri delle associazioni degli utilizzatori dell’acqua (ASUFOR)
  • 480 membri della società civile e del settore privato

Beneficiari indiretti:

  • Circa 270.000 persone (popolazione dei 24 comuni coinvolti)

 


 

IL PROGETTO IN SINTESI

Valore complessivo:
499.208 €

 

Finanziatore principale:

 

ue itaeif Commissione Europea

Partner:

  • Enfance & Paix (ong locale)
  • Università Assane Seck di Ziguinchor (Senegal)

Altri enti coinvolti:

  • Direction de la Gestion et de la Planification des Ressources en Eau (DGPRE) del Ministero dell’Idraulica
  • Agence Régional de Développement de Sédhiou (ARDS)

 

sostenibilità

 


 
La sostenibilità dell’iniziativa risiede nell’implicazione diretta delle 24 collettività locali, dei consigli dipartimentali e dei servizi decentrati dello Stato (Idraulica, Igiene, Agricoltura, Pesca, etc.) ai quali è attribuita la competenza condivisa per la gestione delle risorse idriche. La GIRE è il risultato dell’azione coordinata tra questi soggetti e gli attori comunitari che, attraverso i Comitati dell’Acqua ed i piani d’azione GIRE, saranno mobilitati per istituzionalizzare il loro ruolo ed operato nei diversi settori di gestione dell’acqua, puntando ad ottimizzare sia il valore sociale che quello economico dell’acqua. L’introduzione di agenti comunali GIRE incaricati di accompagnare i comitati dell’Acqua e di interfacciarsi con gli attori locali e le istituzioni in qualità di responsabili della municipalità sul territorio comunale rappresenta un valore aggiunto. L’iniziativa GIRE Sédhiou sostiene la creazione e l’attività dei Comitati dell’Acqua e degli agenti comunali GIRE, il cui funzionamento resta di responsabilità delle istituzioni locali.
Inoltre, l’implicazione dell’ong locale Enface & Paix, radicata nel territorio da oltre vent’anni, dell’Università di Ziguinchor permette di creare solide dinamiche di collaborazione per una gestione sostenibile sul lungo periodo.

 


 

>>> Scopri il Programma "Un tetto, un rubinetto"